Lombardia Aerospace Cluster at Aidro

Focus on Additive Manufacturing

 

Le imprese del Distretto aerospaziale lombardo confermano l’interesse per una tecnologia manifatturiera avanzata in linea con Industria 4.0. Circa 20 imprese del Lombardia Aerospace Cluster si sono recentemente riunite presso la sede di Aidro per approfondire e discutere i temi dell’additive manufacturing.

 

Sebbene ad oggi la stampa 3D sia ancora adottata solo in piccola parte nella produzione di componentistica aerospaziale, l’interesse strategico che essa riveste per l’industria del settore, sia primaria che dell’indotto, non è trascurabile. Tutti i colossi del settore, da GE a Rolls Royce, MTU e Safran per i motori, così come Airbus, Boeing e Lockheed Martin per i velivoli, oltre alle stesse aerolinee e ai produttori di componenti,  hanno già dichiarato e dimostrato che l’additive è la strada per il futuro dell’aviazione. In particolare, la stampa 3D permette di ridurre significativamente il peso dei componenti e, quando si tratta di parti destinate a volare, i risparmi in termini di carburante sulla vita del prodotto per ogni grammo in meno si misurano nell’ordine di migliaia di euro.

 

Molte aziende del settore aerospaziale nel mondo e anche in Italia si stanno dunque avvicinando a questo ambito, e la strada intrapresa, benché non priva di ostacoli – primo fra tutti quello normativo -, sembra essere molto promettente. Tra queste c’è Aidro, azienda metalmeccanica di Taino (Varese) che ha puntato chiaramente sulla nuova tecnologia additiva, con investimenti importanti sia sull’hardware che, soprattutto, sul know-how.

 

Copyright Aidro srl 2017-2018     Italy - 21020 Taino (VA) - Via Prati Bassi 36 - Tel +39 0331 960 250

P.I. IT06405490159